Cosmopolitismo da scrivania

Che io sia una persona estremamente, eccessivamente, vergognosamente stanziale è risaputo da chi mi conosce. Mi sono anche guadagnata simpatici appellativi dalle amiche organizzatrici di raduni 😛 proprio per questa mia, diciamo, caratteristica.

Perciò fa specie, lo capisco,  vedermi sognare di andare per un mese a New York, ma anche a Londra o, perché no, a Berlino. Lugano? Ok, anche Milano.manh

La verità è che, vada per il mio tendenziale immobilismo, pardon stanzialità; che è soprattutto una forma di pigrizia e di timore claustrofobico per le troppe-ore-di-volo. Ma, forse proprio per quell’immobilismo, la realtà locale e provinciale, priva di attrattive, di eventi,  di tutto, finisce per stare stretta.

Continua a leggere “Cosmopolitismo da scrivania”

Annunci