Ho mentito a me stessa

Ho mentito a me stessa. Ho creduto che ripetendo nel mio cuore ciò in cui volevo credere, per ciò solo, quella potesse diventare realtà, che fosse realtà, che non esistesse alcuna altra realtà.

Mi piaceva credere che funzionasse, che ingigantire un segno fosse prova della cura.

Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in Avvitamenti mentali | Contrassegnato , , , | 7 commenti

Battaglie che si perdono, battaglie che terminano

Mentre osservo questo cielo , opaco come la mia anima, provo una stretta profonda, al contempo irridente, che mi fa sentire tanto sciocca.

Si perché una parte di me, irrazionalmente, quanto inaspettatamente, ottimista, in fondo ci credeva, aveva cominciato ad accarezzare segretamente l’idea di vincerla, quella causa tutta storta. Nonostante le premesse non buone, Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole | Contrassegnato , , , , , , | 5 commenti

Mi metterò a testa in giù

La mano poggia facilmente accanto al piede, su un cumulo di terriccio e pietre. L’altro piede sta più indietro, su un altro rialzo del terreno. Tra i due un piccolo avvallamento, uno dei tanti nell’assetto tanto irregolare di questo pezzo di campagna. Pietre e terra e alberi di agrumi e olive. Tendo la schiena, curando che sia parallela alla linea immaginaria che unisce i miei piedi. L’altra mano sale puntando il cielo e lo sguardo la segue, fin dove il il mio rigido collo permette, verso il cielo bianco.

Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole | Contrassegnato , , , , , , , | 3 commenti

Chiamatemi supporto psicologico

Arresto subito il flusso dei miei pensieri e mi decido a rispondere al telefono. Dall’altro capo una voce che per un istante esito a classificare nel genere. Cercando forzatamente di assumere una intonazione formale, chiede di poter parlare con l’Avvocato. Finalmente capisco che è donna e le confermo che sono io, invitandola a parlare pure. Il tono volta repentinamente al compassionevole e al lacrimevole. Anzi diventa proprio piangente. Sono combattuta tra la pietà e il fastidio, ma vorrei non trapelasse né l’uno né l’altro.

Continua a leggere

Pubblicato in Appunti dal mio lavoro, Lavori forzati | Contrassegnato , | 5 commenti

Della mente e dei suoi spazi

E poi niente. Inizi a visualizzare la tua mente come una scatola di legno e i tuoi pensieri come oggetti metallici. E sferici. Ingombranti, impossibili da incastrare in maniera armonica tra loro, e capaci di riempire quella scatola così velocemente, da lasciare ineluttabilmente fuori tante altre idee, pensieri, impegni e promemoria.

Continua a leggere

Pubblicato in Avvitamenti mentali | Contrassegnato | 7 commenti

Inerzia

E’ un Martedi di dicembre. Ma potrebbe benissimo essere un giorno di aprile o di settembre, nessuno noterebbe la differenza; cielo azzurro, sole, alberi verdi e persino una rosa.

E’ tempo di addobbi natalizi che, insomma, sono veramente privi di contesto, perché possiamo farcene una ragione che non ci sia la neve, ma il sole  e 19 gradi, un pochino disturbano.

Mi rendo conto di non aver pubblicato nulla per più di un mese.

Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole | Contrassegnato , | 3 commenti

Di parcelle e fronti corrugate. Ossia del gratuito patrocinio.

Lavoratore stagionale, così mi dice. Sta vivendo una fastidiosa vicenda legale, iniziata ormai da tre anni, non ancora finita in Tribunale, ma ormai prossima all’inevitabile passaggio.

Viene in studio, accompagnato da un mio vecchio cliente, quest’ultimo certo, bontà sua, che io possa risolvere l’urticante questione. Vengo sottoposta ad un fuoco incrociato di domande che vanno da basilari curiosità su quella che sarà la modalità di approccio alla questione con la controparte, a scenari ipotetici, eventuali e remoti, con relativo grado di probabilità, diagramma di flusso sulle variabili alternative/possibili/concorrenti, normativa vigente e norme desiderate (con inevitabile divagazione sul perché le due cose non coincidano), rito processuale applicabile con (ovvia) conclusione del vabbè-ma-tanto-io-non-so-cosa-significhi e del che-cavolo-mi-chiedi-allora?, dettagliata calendarizzazione del mio intervento e, ovviamente, costo del tutto.

Continua a leggere

Pubblicato in Lavori forzati | Contrassegnato , , , , | 5 commenti