Mi metterò a testa in giù

La mano poggia facilmente accanto al piede, su un cumulo di terriccio e pietre. L’altro piede sta più indietro, su un altro rialzo del terreno. Tra i due un piccolo avvallamento, uno dei tanti nell’assetto tanto irregolare di questo pezzo di campagna. Pietre e terra e alberi di agrumi e olive. Tendo la schiena, curando che sia parallela alla linea immaginaria che unisce i miei piedi. L’altra mano sale puntando il cielo e lo sguardo la segue, fin dove il il mio rigido collo permette, verso il cielo bianco.

Continua a leggere “Mi metterò a testa in giù”

Annunci

Chiamatemi supporto psicologico

Arresto subito il flusso dei miei pensieri e mi decido a rispondere al telefono. Dall’altro capo una voce che per un istante esito a classificare nel genere. Cercando forzatamente di assumere una intonazione formale, chiede di poter parlare con l’Avvocato. Finalmente capisco che è donna e le confermo che sono io, invitandola a parlare pure. Il tono volta repentinamente al compassionevole e al lacrimevole. Anzi diventa proprio piangente. Sono combattuta tra la pietà e il fastidio, ma vorrei non trapelasse né l’uno né l’altro.

Continua a leggere “Chiamatemi supporto psicologico”