Archivi del mese: novembre 2014

Delle commedie e delle tragedie. E si va in scena.

Sempre quella. Quella causa tutta storta…. Sta giungendo a conclusione, finalmente, nel bene, ma soprattutto nel male. Iniziata con la reticenza del cliente, che mi ha taciuto fatti decisivi; proseguita con la necessità di rimediare ai danni che quel silenzio … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole, Lavori forzati | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Perché può esser bello far rivivere il passato.

Ci sono cose che vanno fatte, per il solo fatto di averle pensate. E’ un obbligo verso sé stessi e la propria coscienza. Ma è anche un dono per chi, da quelle cose potrebbe trarre un arricchimento o semplicemente una … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Un tempo nel tempo.

Percorro una stradina sterrata con le mani in tasca sotto il pallido sole di fine febbraio: mi vedo così riascoltando una canzone; mi vedo in molti altri modi, anche. Mi rivedo in una vecchia mansarda di mia zia, rifugio dei miei … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole, Pensieri a cas(acci)o | Lascia un commento

Tempo sospeso

Di punto in bianco, dopo un periodo continuativo di mesi trascorsi senza prendere fiato, scapicollandomi da un impegno all’altro casa-famiglia-tribunale-casa-pranzo-studio-compiti-commissioni, secondo una routine, almeno lei, ben rodata, ecco il crollo.

Pubblicato in Appunti al sole, Pensieri a cas(acci)o | Contrassegnato , , , | 4 commenti

Rapporti recisi e contratti risolti.

Un divorzio. Uno dei tanti. Col passare del tempo il pathos non c’è più. Le prime volte, cioè nei primi divorzi (o separazioni) che seguivo, mi immedesimavo totalmente nella condizione delle persone, di coloro che stavano vivendo il fallimento di un … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole, Avvitamenti mentali, Lavori forzati | Contrassegnato , , | Lascia un commento