Archivi del mese: ottobre 2014

Ricordi che sanno d’autunno

L’autunno per me profuma di cantina.  No, non mi riferisco a tini e vendemmia, tradizionalmente associati alla stagione, fin dalle poesie della prima elementare. Senza riferimenti metaforici, l’arrivo dell’autunno è, per me, un tuffo nella memoria di un periodo che sicuramente … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Elogio della rinuncia

Oggi sono fuggita, mi sono data alla macchia, sono scappata. Da tantissimo tempo ho associato al concetto di maturità la necessità di affrontare il drago; comprendevo di non potermi ritenere matura, di non poter ritenere superati i miei limiti innati, finché … Continua a leggere

Pubblicato in Lavori forzati | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Eventi chiamati decisioni

Quella mattina sono arrivata in udienza trafelata e appena in tempo per la chiamata della mia causa. Non avevo avuto il tempo di rivedermi il fascicolo in studio, le ultime memorie erano state depositate molti mesi prima, gli ultimi colloqui con … Continua a leggere

Pubblicato in Lavori forzati | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il carrozzone del declino

Il Felino se ne sta beatamente stravaccato sulla poltrona – ormai indiscutibilmente sua – sognando e lisciandosi il pelo. Lo guardo e vengo pervasa da una incontenibile invidia. Professione: mantenuto. Nel tempo libero e con il favore delle condizioni meteo: … Continua a leggere

Pubblicato in Avvitamenti mentali, Lavori forzati | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

Trasposizioni

Ci sono cose che, per quanto mi sforzi di comprendere, mi restano criptiche. Come prendere l’auto per andare nella palestra a pochi metri da casa, o come fare shopping 10 giorni prima dell’inizio dei saldi, o fumare prima di andare a dormire. … Continua a leggere

Pubblicato in Avvitamenti mentali, Pensieri a cas(acci)o | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Cosmopolitismo da scrivania

Che io sia una persona estremamente, eccessivamente, vergognosamente stanziale è risaputo da chi mi conosce. Mi sono anche guadagnata simpatici appellativi dalle amiche organizzatrici di raduni 😛 proprio per questa mia, diciamo, caratteristica. Perciò fa specie, lo capisco,  vedermi sognare … Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole, Pensieri a cas(acci)o | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento