Dialoghi obbligati. Quasi monologhi.

Le ore in attesa che venga chiamata l’udienza sono lunghissime; il tempo di attesa dietro le
clock porte delle cancellerie sembra infinito.

Dopo una mattinata trascorsa da un turno all’altro, si resta fiaccati nel corpo e nello spirito, si vive nella sua pienezza il senso dello spreco di tempo: tempo che si potrebbe impiegare in qualcosa di valido, di costruttivo.

Ed invece la più fattiva delle cose che si riesce a fare è l’osservazione spesso invadente e fastidiosa dei compagni di attesa. Continua a leggere “Dialoghi obbligati. Quasi monologhi.”

Annunci

Clementi con se stessi

DSC_0275Ogni cambiamento, non so perché, mi dà sempre un pizzico di malinconia, come fosse un addio.

Sarà che, anche se non istantaneamente, tendo comunque ad abituarmi e mettere radici nelle situazioni che vivo, per cui ogni movimento mi spiazza un po’ , mettendomi in difficoltà.

Avevo intuito che la praticante si stesse piano piano congedando; una volta finiti i 18 mesi di pratica obbligatoria aveva ulteriormente ridotto il suo  impegno nelle attività dello studio. Inoltre aveva accolto con entusiasmo anche un po’ eccessivo l’arrivo della nuova praticante.

Continua a leggere “Clementi con se stessi”

Le Palme

Il Crocifisso scolpito nell'ulivo (Cappella del Palazzo ruggeriano di Altofonte)
Il Crocifisso scolpito nell’ulivo

Ho sonno.

Il pomeriggio della domenica che nel mio immaginario è occasione di distrazione, attenzioni alla famiglia, qualche uscita fuori porta, lunghe telefonate; e magari anche sistemazione in casa di quelle cose che si rinviano continuamente e per le quali non c’è mai tempo…

Ecco, quel tipo di domenica pomeriggio mi è, in pratica, sfumato.

Ci sarà stato più di un centinaio di persone nella cappella normanna; Continua a leggere “Le Palme”

Previsioni attendibili.

Non è possibile prevedere il futuro. E chi afferma il contrario è, normalmente, un furfante.

Però, va detto: dal numero di volte che un oggetto ti casca dalle mani al mattino, si può avere una previsione di massima su quello che sarà l’andamento della giornata. Se poi gli oggetti che cascano sono di natura diversa tra loro, la previsione mostra elementi di attendibilità.

Se, poi, Continua a leggere “Previsioni attendibili.”

Uno smile vespertino

Il mio passo ha un suono diverso, questa sera.

E’ deciso e un po’ scanzonato, quasi scomposto. Allegro. In mano un sacchetto pieno dei volantini pubblicitari che giornalmente soffocano la cassetta postale del mio studio. L’asfalto è il solito, il traffico anche. Il colore del cielo pure. Nonostante appena due giorni fa siamo entrati nell’ora legale ed adesso le giornate siano più lunghe,

Continua a leggere “Uno smile vespertino”