Grigio e opaco

Ci provo. Ci provo da anni. Tanti anni. Tra gli alti (momenti di inusitata forza ed ottimismo nei quali mi convincevo che non fosse poi tanto male) e bassi, molti di più (nei quali prendevo realisticamente nota del malessere, del senso di inadeguatezza, di quella periodica e ripetuta sensazione di restare indietro mentre tutto procede e si evolve).

Ci provo da quando era normale che tutto apparisse difficile ed inutilmente complicato.

Ci ho provato quando ho constatato che tutto continuava ad apparire  difficile ed inutilmente complicato, ma  Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in Lavori forzati | Contrassegnato , , | 3 commenti

Chiuse nel cuore

Respiro le mie sensazioni e lascio che questo dolcissimo vento di fine maggio le lasci ondeggiare, così come fa danzare la tenda della finestra.

Mi tengo stretta questa leggera malinconia fatta di impressioni e parole e situazioni che odorano, al contempo, di fresco e di stantìo. Ne cerco affannosamente il senso, come un vocabolo dentro un gigantesco dizionario, ma poi rinuncio: non sono sicura di voler sapere, di voler trovare una spiegazione, di voler dare un nome e una definizione a quella sensazione.

Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole | 3 commenti

Sussurri di vita e urla di odio

DSC_1638

Stamattina ho bisogno di guardare il cielo, col suo azzurro intenso e lontanissimo, mentre batuffoli spumeggianti lo attraversano velocemente, incalzati dal vento operoso di primavera.

Stamattina ho bisogno di far scorrere le mie dita sulla pelle rugosa e muschiata del grande gelso, affondarle nei solchi che percorrono il tronco massiccio e incontrare i piccoli operai della natura.

Continua a leggere

Pubblicato in Appunti dal mio lavoro | Contrassegnato , , | 3 commenti

Di declini e risvegli.

Distesa su un muretto di pietra e residui di erba tagliata, osservo il sole filtrato dai rami, in una delle prime giornate di questa primavera. Non mi disturbano le tante protuberanze del muretto, solitamente insopportabili, né i rametti a tratti spinosi. Mi godo questo sole che sembra già maturo, mentre la mia mente vaga, presa in un non insolito conflitto tra l’essere e il dover essere, tra il voler fare e il dover fare, con un timer nel fondo della coscienza pronto a ricordarmi che il riposo sta per terminare e sarà meglio darsi una mossa.

Continuo ad avvertire questa sensazione di nebbia della volontà.

Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Ho apprezzato una ipotesi

E’ una mattinata piuttosto frenetica e non amo ricevere chiamate, perché la fretta potrebbe farmi dare risposte inesatte; è già accaduto, perciò adesso, quando non sono pienamente concentrata, semplicemente evito di rispondere. Ma questo cliente mi fa un po’ tenerezza, insieme abbiamo affrontato uno dei casi più insopportabili che passano tra le mani di chi come me si occupa di diritto di famiglia: minori contesi e affidi negati, intervento di servizi sociali ed altre schifezze.

Gli sono venuta incontro sotto vari profili, lavorando e ricevendolo ad orari assurdi, accettando pagamenti pressoché nulli, per una questione di principio, la mia questa volta, non del cliente. Lo avrei assistito anche completamente gratis.

Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole | Contrassegnato , , , , , | 3 commenti

Crescita interiore. Vederla. Capirla.

Una delle cose che ho intuito ben presto, praticando Yoga è che il banco di prova di una pratica, di un esercizio, di un qualsiasi allenamento, è la vita quotidiana. Non è determinante lo stato di benessere che si prova dopo la pratica, ma il differente modo di sentire e di essere, come anche di essere percepiti, nella quotidianità.

Se dal tuo modo di parlare, di relazionarti con gli altri, se le sensazioni che provi svolgendo le tue consuete attività, ma, soprattutto, se di fronte alle situazioni che normalmente ti generano ansia, ti scopri ad avere un atteggiamento complessivo diverso, più disteso, meno contratto, più ben disposto all’ascolto, meno sulla difensiva, ecco, allora hai la conferma che quella pratica sta lavorando, che il tuo percorso di crescita personale sta germogliando e addirittura sta dando frutti.

Continua a leggere

Pubblicato in Avvitamenti mentali | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Elucubrare ma anche no

Si fa presto a dire rientro! Anche quest’anno le ferie sono scivolate via troppo in fretta, e mi tocca già osservarle guardandomi indietro, come se avessi perso un treno pur trovandomi alla stazione in anticipo e con il biglietto in mano. Troppo in fretta perché non sono arrivata a fare ciò che mi ero ripromessa di realizzare in questa manciata di giorni: e non mi riferisco soltanto a quelle opere di sistemazione domestica, o di riorganizzazione dello studio, generalmente impossibile da compiere durante il tran tran quotidiano; era mia intenzione poter tornare al lavoro rigenerata e con rinnovata voglia di fare.

Devo invece constatare che le pratiche che ho coltivato durante la pausa estiva, dalla meditazione allo yoga, alla lettura, alla cura dell’orto, sembrano aver prodotto esattamente l’effetto contrario: mi hanno fatto stare talmente bene che, Continua a leggere

Pubblicato in Appunti al sole | Contrassegnato , , , | 3 commenti